Non voglio debiti, pago tutto cash! Tradotto: come mandare a gambe per aria la tua azienda in un lampo!

Lo so che sei una persona corretta, etica, brillante e soprattutto precisa! Lo so perché se questo titolo ha catturato la tua attenzione significa che sei come me!

Sei un imprenditore che non dorme se sa che deve pagare un euro ma che dorme benissimo se un euro lo deve avere.

Come me, sei un imprenditore che prima paga gli altri e poi pensa a se. Quando dico gli altri, mi riferisco ai dipendenti che meritano e a tutti i fornitori che si sono guadagnati la mia fiducia.

Però, c’è un però!

Questa, purtroppo non è la mentalità giusta per crescere.

Sia chiaro, non ti sto dicendo ti tirare dei chiodi, anzi.

Ti sto dicendo che quella convinzione un po’ anni 80 non regge più.

Pago subito.

Pago cash.

(A volte) Pago meno.

L’unico effetto certo è l’uscita finanziaria, gli aspetti positivi invece, devi valutarli con molta attenzione ma come vedrai, non ce ne sono! Soprattutto di questi tempi.

Quando pagare subito ha un effetto positivo?

Ti tolgo subito il dubbio: MAI!

Leggi tutto “Non voglio debiti, pago tutto cash! Tradotto: come mandare a gambe per aria la tua azienda in un lampo!”

Come capire una volta per tutte quanto stai guadagnando, in qualunque momento e senza avere nessuna conoscenza contabile!

E’ increbile come i dati aziendali essenziali siano sempre così difficile da trovare. Non trovi? Ogni volta che vuoi avere delle informazioni sulla tua azienda trovi degli ostacoli, come se controllare la tua attvità fosse una cosa straordinaria!

Entri in amministrazione e tutti sono indaffarati. Tu chiedi dei dati fondamentali e nessuno riesce a darteli.

Chiami il commercialista e ti risponde “ti servono subito?”; ma secondo te, se te li chiedo ora, per quando mi servono?

Chiami l’associazione di categoria e chi ti segue è in ferie e pensi “ma sono solo io l’unico che non va in ferie”.

Quando riesci a parlare con il commercialista ti dice “eh sai, con la tua forma societaria queste informazioni sono difficili da ottenre!”. E pensi “ma se me l’hai detto proprio il commercialista di non diventare mai una Srl per non avere più burocrazia!”.

E’ tutto così surreale che sembra uno scherzo, ti capisco. La maggior parte degli imprenditori nostri clienti, capitani di Srl, prima di iniziare ad aiutarli avevano sempre queste difficoltà. Antichi retaggi secondo cui:

  • La contabilità è per pochi e pochi ci possono mettere le mani;
  • Solo il commercialista deve avere accesso a queste informazioni;
  • Ci vuole pazienza per fare le cose e aggiornare i dati.

Credimi, spesso ti prendono in giro giocando sul fatto che tu sei concentrato su altre cose. E’ brutto da dire ma è così. In più chi dovrebbe aiutarti, come il tuo commercialista, l’associazione di categoria o tua stessa amministrazione non lo fa, perchè quello che chiedi richiede uno sforzo!

Scusa ma, cosa li paghi a fare?

Ma andiamo oltre.

Calcolare la marginalità è davvero molto semplice ed è un esercizio che puoi fare ogni volta che vuoi.

Troverai molti ostacoli, garantito!

Per farlo, ti basta una condizione base, due concetti essenziali e 5 dati precisi della tua azienda. Niente di più!

Leggi tutto “Come capire una volta per tutte quanto stai guadagnando, in qualunque momento e senza avere nessuna conoscenza contabile!”

A che cosa ti serve il bilancio di verifica e dove trovarlo!

Il bilancio di verifica è il documento che riepiloga ad una certa data i saldi e i movimenti di tutti i conti della tua azienda.

Se non lo è già, deve diventare il tuo migliore amico.

Devi sapere autonomamente come si stampa perché è talmente importante che non puoi precluderti la lettura di questo documento se la tua responsabile amministrativa è in ferie oppure se l’impiegata del tuo commercialista è ammalata oppure se quella che ti segue dell’associazione di categoria è scappata con l’amante all’estero.

Se la tua contabilità è esterna, ovvero tenuta da un soggetto terzo la tua azienda, falla rientrare subito.

Leggi tutto “A che cosa ti serve il bilancio di verifica e dove trovarlo!”